Rublo russo: chiude l’anno in rialzo sul dollaro

Rublo russo
30 Dic

Rublo russo: chiude l’anno in rialzo sul dollaro

Continua anche questo giovedì l’apprezzamento del Rublo russo, la divisa di Mosca contro il dollaro sullo sfondo di una stabilizzazione positiva dei prezzi del petrolio nei mercati energetici internazionali. Durante le prime operazioni, il biglietto verde ha infatti aperto con un tasso di cambio di 60,2 rubli a meno 0,9% rispetto a ieri.

Al contrario, l’euro riesce a trattare attorno ai 63 rubli, per uno 0,4% in più rispetto alla chiusura precedente. Le buone performance registrate dal Rublo russo sono riconducibili a detta degli analisti di «Interfax» ad un clima di relativa stabilità sui mercati petroliferi, che stanno segnando in questi giorni livelli massimi da un anno e mezzo. All’ ICE di Londra, i futures sul Brent non hanno registrato alcuna variazione da ieri sera, aprendo questa mattina a 56,22 dollari al barile.

Un clima di stabilità che guarda al 2017, momento in cui è attesa la riduzione della produzione petrolifera globale concordata dai Paesi dell’ OPEC insieme ad altri Stati non appartenenti all’ organizzazione, come la Russia. La riunione del comitato di monitoraggio della produzione per gli aderenti al contratto avrà luogo a Vienna i prossimi 21 e 22 gennaio.

X